Ci sono alcune regole di base che vi permetteranno di degustare e di apprezzare pienamente il foie gras.
Quando servirlo
Il foie gras si serve abitualmente ad inizio pasto, quando il palato è ancora neutro e non influenzato da altri gusti.
Come prepararlo
Il foie gras in vaso di vetro o in scatola si conserva di norma a temperatura ambiente. Ponetelo in frigorifero 24 ore prima di servirlo. Tiratelo fuori 20 minuti prima di degustarlo, togliendolo dalla sua confezione in un sol blocco e lasciandolo a temperatura ambiente; va tagliato all’ultimo momento.
Come servirlo
Il foie gras non si spalma ma si taglia a fette di circa 1 cm di spessore, con un coltello sottile e non seghettato. Affinché le fette siano perfette
immergete la lama del coltello, prima di ogni taglio, in acqua calda e asciugatela prima di tagliare.
Con cosa accompagnarlo Ponete il foie gras su fette di pane casereccio o pan carré (privato dei bordi) leggermente tostati. Sono i tipi di pane che meglio si abbinano. Si può anche accompagnare il foie gras con dei confit di cipolle, di fichi, di more, di melacotogna, ma l’abbinamento principe, quello che si sposa meglio in assoluto, è di mettere sulla fetta di foie gras alcuni grani di sale grosso e di pepe rosa.
Foie gras e Champagne
I migliori abbinamenti Foie gras/Champagne sono indicati nelle rispettive schede prodotto. 

 

foie-gras-confit-cipollapane-foie-gras-sale-grosso-pepe-rosa