Osteria-Capel-RossoA Vercelli, in un pittoresco vicoletto in fondo a Corso Libertà, la via principale della città, in un antico palazzo che risale al Trecento, si trova l’osteria del “Capel Rosso“. Le due salette sono state restaurate con gusto, l’arredo è sobrio ed elegante. All’ingresso c’è Marinella, la titolare, sempre sorridente, che vi accoglie con cortesia, garbo e cordialità.

Giovedì 3 marzo 2016 ha avuto luogo, alla presenza di una quarantina di persone, una serata “a tutto champagne”, con i prodotti del “vigneron” Trousset-Guillemart. Sono  stati  degustati:

  • B.S.A. Crème Brut Premier Cru
  • Blanc de Blancs Brut Premier Cru
  • Rosé Brut Premier Cru
  • Millesimato Brut 2011 Premier Cru

I piatti in abbinamento, scelti dal sommelier Matteo e accuratamente preparati dallo staff di cucina, erano rispettivamente:

  • Lavarello affumicato e salvia fritta
  • Polipo con patate
  • Risotto allo zafferano con gamberi e zucchine
  • Filetto di branzino al cartoccio con patate

partecipanti-serata-champagne-Capel-RossoUna breve presentazione della Maison, del produttore, del suo modo di coltivare la vigna ed elaborare i vini, nonchè della zona dalla quale provengono , ha preceduto la degustazione, poi ad ogni portata, mentre Matteo serviva i diversi champagne, venivano illustrate, per ogni vino, le diverse caratteristiche e particolarità. Si è creata immediatamente una atmosfera informale, conviviale e con notevole attenzione da parte dei partecipanti.

Tutti gli chamapagne sono stati ampiamente apprezzati. Il Millesimato 2011 ha sorpreso per la sua finezza, eleganza e rotondità. Il Blanc de Blancs, 100% Chardonnay, affinato sei mesi in legno e poi trenta mesi sui lieviti, ha stupito per la sua freschezza ed un leggero “boisé” che lo rende particolare. Il Rosé, la cui aggiunta discreta di vino rosso non disturba la vinificazione in bianco, è piaciuto anche per la struttura. Il B.S.A. dal carattere brioso, giovanile ed assolutamente non impegnativo.

Diverse sono state le richieste di approfondimento, alcune delle quali su aspetti decisamente tecnici. Una piacevolissima serata che si è conclusa con l’impegno a ritrovarsi ancora per degustare altri champagne di “vigneron”.

.

Lavarello-affumicato-e-salvia-frittapolipo-con-pataterisotto-allo-zafferano-con-gamberetti-e-zucchineBranzino-con-patate